Cerca

ROY MENARINI

Cinefilia, ricerca, visioni

Mese

settembre 2013

Segnocinema 183

segnocinema_183

Uscito da qualche giorno, il numero 183 di Segnocinema garantisce al solito le sintesi critiche di tutti i film usciti nella stagione cinematografica, oltre che le classifiche top 5 da parte di tutti i collaboratori. Qui l’indice. La top 5 aritmetica collettiva è la seguente:

1. Amour
2. Zero Dark Thirty
3. Django Unchained
4. Argo
5. Io e te

Per tutte le altre classifiche e tutti i film dell’anno, bisogna acquistare la rivista! Buona lettura.

Issues

photo-Le-Doulos-1962-9

Un po’ di risorse di film studies da poco comparse sul web. Cominciamo col nuovo numero di Cinephile, che utilizza una strategia molto valida, ovvero pubblica dapprima il numero cartaceo e, qualche mese dopo, lo offre gratuitamente sul web. Il nuovo Cinephile free online, vol. 8, n. 2, è dedicato al “Contemporary Extremism”, tra film-shock, ultra-violenza e cinema nichilista.
Poi il consuntivo di Toronto proposto dal sempre brillante Girish Shambu sul suo blog.
Un breve videosaggio di Cristina Álvarez López & Adrian Martin su Melville.
Segnaliamo infine il blog Category D, tenuto da Chris Cagle di Temple University e recentemente concentrato sul tema del Canone, molto caldo negli ultimi anni…

Telefilia 23-29 settembre

r992

Ancora una schidionata di consigli per questa settimana:

Anzitutto continua la lunga retrospettiva di Edgar Reitz, diciamo la produzione “non-heimat” del grande autore, grazie a Fuori Orario. Rai Tre propone nella notte tra lunedì e martedì Mahlzeiten, del 1967, forse il più nouvelle-vague dei suoi film, bellissimo; venerdì notte l’incompreso Il sarto di Ulm, 1978, seguito da Bambini e La cosa d’oro (1971), per andare poi tra sabato e domenica alla copertura di altri titoli, in versione maratona, tra corti e lunghi: da Ora zero a Cardillac…insomma, un must. Ricordiamo che si può da poche settimane anche usufruire di un bel cofanetto con gli stessi contenuti che Ghezzi sta mandando in onda.

Altre visioni:

Iris, giovedì ore 01.45 (notte tra giovedì e venerdì) Nella città l’inferno di Renato Castellani, splendido ibrido neorealismo-mélo con l’accoppiata Magnani-Masina, misconosciuto

Rai Uno, sabato notte ore 03.20, A Letter to Elia di Scorsese, il cui DVD fu pubblicato dalla Cineteca di Bologna e che la Rai si degna di proiettare a tarda notte, in conflitto totale con Fuori Orario e Reitz. Qualche replica, nell’era della multiprogrammazione digitale, non guasterebbe…

Bianco e Nero

Amici_miei

Poche settimane dopo la sua presentazione veneziana, ecco il nuovo numero di “Bianco e Nero”, nuova serie diretta da Alberto Crespi, referata e di fascia A accademica, nel cui Comitato Scientifico siedo insieme a molti colleghi quali Gianni Canova, Mariapia Comand, Aldo Grasso, Nicola Lusuardi, Domenico Monetti, Massimo Scaglioni, Leonardo Quaresima. Il numero 575 è dedicato al tema della comicità e contiene anche un mio saggio (Le bestie umane), dedicato alle forme più aggressive e primordiali della comicità italiana.

Miscellanea critica

A_Single_Man_05

Oggi segnalo parecchie nuove fonti e materiali. Cominciamo dal nuovo numero di Lola, la rivista online gratuita diretta da Adrian Martin e Girish Shambu. Il quarto numero ha come titolo “Walks” e come al solito propone all’inizio 4-5 saggi per poi aggiungerne altri nelle settimane a venire.
Poi c’è il nuovo numero di Issues, rivista dedicata ai rapporti tra cinema, architettura e spazio visivo, con un’analisi degli interni di A Single Man di Tom Ford. La rivista è qui poi bisogna cliccare sul titolo del film.
Poi è stato lanciato il sito chinesefilmfeststudies.org , che si occuperà di mappare, discutere e recensire festival, eventi e fonti dedicate al cinema cinese, taiwanese, hongkonghese, singaporiano, fuori e dentro il continente asiatico.
Infine mi piace enfatizzare il sito della Online Film Critics Society, che pubblica quotidianamente decine di recensioni open access su web.

Corso di critica cinematografica

hitchcock-2

Breve post per dichiarare aperte le iscrizioni al mio consueto corso di critica. Info qui.

Telefilia 16-22 settembre

yakusa-1975-01-g1

Cominciamo da questa settimana a segnalare, in maniera del tutto arbitraria, i film in Tv da consigliare al cinefilo. Non inseriremo, tra le migliaia di titoli disponibili ogni sette giorni, tutti i classici o i cult, ma solo le opere che ci paiono rare, rilevanti, nascoste e particolari. Via, dunque:

lunedì notte ore 0.55, Fuori Orario, Rai Tre, Il viaggio a Vienna, di Edgar Reitz, film del 1973 antecedente alla quadrupla impresa di Heimat

martedì ore 23.10, Iris, uno dei culti della vita, Yakuza di Sydney Pollack sceneggiato da Paul Schrader. Chi non l’ha visto corra immediatamente ai ripari.

mercoledì notte, ore 00.15, Rai Tre, La sinistra…dov’è?, che già dal titolo pone una questione – come dire – irrisolta. E’ un documentario inedito dei bravi Gustav Hofer e Luca Ragazzi. Segnaleremo spesso i lavori dei nostri documentaristi nascosti nel palinsesto .

venerdì notte, super maratona Fuori Orario, Rai Tre, ancora con Reitz (Yucatan), Bressane (O gigante de America), Ruiz (La recta provincia)

sabato, notte, ore 01.50, Rai Uno, Avvenne domani di René Clair, che non ha bisogno di presentazioni.

Buona visione

Horror Time

32065-horror-time

Nasce in questi giorni una nuova rivista, ruvida e ruspante, per gli amanti del cinema horror. Si intitola Horror Time, ci hanno messo le mani critici dediti al genere (tra cui l’amico Paolo Zelati, a dir poco competente in materia) e il risultato sicuramente non dispiace a chi, come il sottoscritto, è dipendente dall’orrore su grande schermo. Si trova in edicola, è mensile.

Cine-excess

TheLastHouseontheLeft1

Godibilissima nuova rivista online gratuita inglese, si chiama Cine-Excess, è dedicata al cinema di culto, e alle sue ramificazioni sovversive, ha un approccio accademico (University of Brighton) e contiene nel primo numero (intitolato “Subverting the Senses”) una golosa serie di saggi su Django, Last House on the Left, The Human Centipede, il cinema estremo asiatico, Faces of Death e altro ancora. Diamo il benvenuto.

Blog su WordPress.com.

Su ↑