3102

 

Sempre nella speranza di poter pubblicare post più numerosi (ho alcune recensioni di libro in attesa da un po’ di tempo), anche oggi riassumo un po’ di contenuti sparsi durante la settimana.

– Per quanto riguarda la telefilia, mi preme ricordare ancora una volta la retrospettiva, fulgida e inedita, di Sacha Guitry, su Fuori Orario; nella notte tra lunedì e martedì, ore 01.50, I tarantiniani, bel doc di Gomarasca, Della Casa, di robusto spirito nocturnista, su Rai Movie ore 01.50; la prima visione tv, sempre su Rai Movie (sia benedetta), ore 01.15 del martedì notte, La condizione umana I parte, di Masaki Kobayashi, grande esempio di cinema bellico e antimilitarista del ’59; La pattuglia sperduta di Ford del ’34, su Rai Tre venerdì 28 notte ore 02.00; e, sempre su Fuori Orario, nella notte di sabato, la trilogia Dead or Alive di Takashi Miike!

– Tra le attività personali, sarò presente (e seguirò per www.cinefiliaritrovata.it) il festival Visioni Italiane, che festeggia 20 anni. All’interno, segnalo le due giornate di confronto Sguardo degli Autori, durante le quali documentaristi italiani si incontrano per riflettere insieme sulle strategie e le opportunità distributive del documentario oggi: dalla distribuzione in sala e le pubblicazioni in dvd, alle rassegne di documentari, fino alle nuove e sempre più innovative piattaforme online e ai web doc. Questi i punti principali del dibattito che vedrà la partecipazione di autori che hanno provato varie strade possibili, partendo proprio dai loro lavori e dalle rispettive esperienze: Paolo Pallavidino (autore e produttore EiE Film), Mario Balsamo (regista di Noi non siamo come James Bond), Lucrezia Le Moli (regista di Con cuore puro), Roberto Minervini (regista di Stop the Pounding heart), Germano Maccioni (regista di Fedele alla Linea), Stefano Mutolo (Berta Film distribuzioni), Matteo Scanni (regista, giornalista, autore teatrale Co-director of the School of journalism presso Università Cattolica di Milano, esperto di web documentary), Andrea Paco Mariani (Distribuzioni dal basso) e Lisa Tormena (regista di Licenziata).

– In corso le Giornate del Cinema del Québec, festival itinerante.

– Arrivando al web, invece, ecco un bel link con documentari e videosaggi dedicati al cinema iberico, via Catherine Grant: qui.

– Segnalo la rivista online Chiseler, dedicata a “forgotten authors and neglected stars”, gustosissima.

– Un bel saggio di James Naremore, per Criterion, dove rivisita Foreign Correspondent, provocatoriamente indicato come primo vero film di Hitchcock in Usa. A inizio post ho inserito un disegno preparatorio di Hitch, facilmente reperibile sul web.

– Nuovo numero di Wide Screen, dedicato a cento anni di cinema indiano (1913-2013).

– .. e ancora (via David Hudson, come altre di queste note), su Open Culture: Eddie Muller fa una lista dei “25 Noir Films That Will Stand the Test of Time.” Se volete ancora liste: “The 25 Best Time-Travel Movies Ever Made” (Flavorwire) e “The 25 Best Romantic Comedies Since When Harry Met Sally” (Vulture).

Annunci