kinopoisk.ru

 

Cari lettori, il blog si ferma per le vacanze. Tornerà più forte di prima dai primissimi giorni di settembre. Avendo un unico autore e redattore (il sottoscritto che gli ha dato il nome), del resto, nessuno potrebbe portarlo avanti in mia vece. Visto, però, che è tempo di vacanze – o quasi – mi permetto alcune riflessioni, anche per mantenere aperta la comunicazione con chi mi legge (e i numeri, sia pure per uno spazio particolare e non troppo strutturato come questo, sono lusinghieri):

– il blog ha dovuto trovare via via una sua identità. Come molti avranno notato, alcune rubriche molto impegnative sono scomparse (come la guida settimanale agli appuntamenti cinematografici di Bologna: serviva a spiegare che in città o si fa sistema o si muore, ma questa idea è ancora molto osteggiata, e il tempo mi è mancato per continuare; non credo molti altri professori universitari si siano mai messi a compilare un calendario di appuntamenti per cinefili come una sorta di guida giornalistica).

– il blog, d’altra parte, ha sempre voluto indirizzarsi a una comunità nazionale fatta di cinefili, studiosi, giovani ricercatori, colleghi, e cultori del cinema, sulla scorta di quel che fanno amici internazionali dal cui esempio ho preso spunto, ovvero Catherine Grant, Adrian Martin, Girish Shambu e KeyFrame Daily.

– il blog, man mano che il tempo passava, si è dunque attestato su alcune mansioni principali: 1) dare conto delle mie attività di ricerca, curatoriali, editoriali, convegnistiche; 2) dare pubblicità a riviste, iniziative, festival, convegni, siti, saggi, e altro ancora che copre una vasta area di sovrapposizione tra critica e ricerca cinematografica; 3) individuare rarità e proiezioni particolari sul digitale terrestre (impegnativo anche questo, e non sistematico, ma tornerò a farlo); 4) recensire volumi di critici e docenti da cui generosamente ricevo copia; 5) sostenere e alimentare più in generale un’idea complessiva di cultura cinematografica, che possa unire differenti soggetti che talvolta non dialogano a sufficienza, come per esempio critici e ricercatori, o docenti e cinefili.

Ovviamente questo sito non ha pretese esaustive, ha una grafica a dir poco spartana, punta alla condivisione e alla divulgazione di iniziative e studi, e non ha alcun orizzonte diverso davanti a sé. Se viene letto da più persone, meglio. Se viene letto da quei pochi, bene lo stesso.

Detto questo, e fatta quindi chiarezza su che cosa ci si può aspettare da qui in poi, auguro a tutti buone vacanze. Per chi ci sarà ci si vedrà nei primi giorni della Mostra del Cinema di Venezia, dove sarò fino all’1 settembre. Per gli altri, appuntamento dopo l’1 su queste pagine!

Annunci