bs17

 

Anche quest’anno per il cinefilo nel weekend (niente ponte, purtroppo) di fine ottobre/inizio novembre c’è solo da fare il pieno alla macchina e partire per tutte le località che propongono festival cinematografici. Visto il periodo, la fanno da padroni horror, fantascienza e animazione, ma non solo come vedremo.

– Cominciamo con il Trieste Science + Fiction 2014, manifestazione cui siamo legati per motivi culturali e affettivi. Già in svolgimento dal 29 ottobre scorso e in prosecuzione fino al 2 novembre, ha un programma di tutto rispetto. Il Premio Urania va ad Alejandro Jodorowsky protagonista anche di uno spettacolo esauritissimo in poche ore, mentre l’omaggio a Mario Bava tinge anche la science fiction di sangue. Sorprende piacevolmente la presenza come ospite di Sasha Grey, forse la porno star più intelligente e capace degli ultimi due decenni, già assurta da tempo al pantheon della pop culture non a luci rosse, e attrice nell’ultimo film di Nacho Villalongo. Complimenti a Daniele Terzoli e a tutto lo staff di Science + Fiction, ormai festival di culto del settore.

– Altrettanto affetto proviamo per gli amici e colleghi romagnoli del Ravenna Nightmare Festival, dove, anche se sf e horror si mescolano spesso e volentieri, la sfumatura è decisamente più nera e repellente. Concorso, fuori concorso, omaggi e altro ancora in un cartellone ricchissimo già attivo dal 24 ottobre e che trova nel weekend il suo momento topico. Il programma spiega in maniera esauriente i contenuti; ci limitiamo a ricordare, oltre alla bella idea di omaggiare gli “Alien exploitation” con i fake sequel nostrani del capolavoro di Scott, anche la proiezione di chiusura, Over Dead Body – il nuovo film di Takashi Miike, ritorno all’horror su una compagnia teatrale che porta in scena una piece fatta di omicidi, tradimenti, fantasmi e vendetta.

– Intanto, gli appassionati di crossmedialità, pur sempre in larga parte legata ai temi del fantastico, stanno accorrendo verso Lucca, dove si svolge l’ormai celeberrimo Lucca Comics and Games che, guardando al modello del Comic-Con di San Diego, sta diventando sempre più una celebrazione generale delle arti popolari, dove al gaming si lega il cosplay, all’animazione si intreccia l’entertainment digitale, alla serialità il fumetto, e così via. La presenza del cinema continua ad essere un po’ ancillare, ma in questa sezione si potrà trovare pane per i denti del “movie geek”.

– Torniamo a una cinefilia più tradizionale con Firenze e con France Odeon, appuntamento dedicato – come si evince fin dal titolo – al cinema francese del presente e del passato. Per Alain Resnais l’omaggio più sentito, e molte anteprime italiane, tra cui alcuni film che rimarranno inediti. La rassegna sul cinema francese ci offre l’occasione per ricordare che l’iniziativa fa parte dell’invidiabile cartellone dei 50 Giorni di Cinema Internazionale con ben dieci festival che si passano il testimone l’uno con l’altro, dando vita a un periodo di eccezionale godimento cinéphile.

– Per chi proprio non può muoversi da casa in questo weekend così ricco (abbiamo dovuto sacrificare altri eventi non meno meritevoli per motivi di spazio), ricordiamo che online si possono vedere ancora per pochi giorni i film documentari di Via Emilia Doc Fest, che avrà poi un suo svolgimento – alla presenza dei finalisti scelti dal pubblico via web – dal 6 al 9 novembre a Modena, dove si dà vita a un festival assai interessante e stratificato. Il dialogo web/sala ci pare encomiabile.

 

Annunci