wolf

 

Eccoci giunti, anche quest’anno, all’agognata classifica, redatta dopo aver visto anche i film di Natale, dunque al solito ritardata rispetto ai colleghi. Buona lettura (alla fine, anche le schegge di cinema).

Posti caldi extra-20: American Hustle, Father and son, Edge of Tomorrow

20) Hunger games: il canto della rivolta
19) X-Men: Giorni di un futuro passato
18) Guardiani della galassia
17) Transformers 4
16) L’amore bugiardo – Gone Girl
15) Snowpiercer
14) Mommy
13) Captain America: The Winter Soldier
12) Interstellar
11) Si alza il vento
10) The Look of Silence
9) Adieu au langage
8) Big Hero 6
7) The Lego Movie
6) Belluscone
5) Boyhood
4) Maps to the Stars
3) Solo gli amanti sopravvivono
2) A proposito di Davis
1) The Wolf of Wall Street

Schegge di cinema, in ordine sparso: la luce di C’era una volta a New York, Stacy Keach in Nebraska, la corda tesa per la decapitazione in mezzo alla strada di The Counselor, l’AI che gioca a videogame in Lei -Her, le farneticazioni di Noah, i tappeti di Grand Budapest Hotel, la discussione sul guacamole in Non dico altro, Godzilla in Godzilla, il cinema senza luce di The Dark Side of the Sun, Maisie in Quel che sapeva Maisie, le gelosie in La gelosia, Michael Douglas in Mai così vicini, l’arte del risparmio di Anarchia, il ritrovamento della mamma in Dragon Trainer 2, come Frances Ha si libera del primo fidanzato, Defoe in Pasolini, come cammina Scarlett Johannson in Lucy, la tattiche di combattimento di Denzel Washington in Equalizer, il nuovo professore di Class Enemy, come Chomsky prende in giro Gondry in Is the Man Tall Happy?, l’attesa della sparatoria nel bar di Lo sciacallo, la sparatoria con Liam Neeson ubriaco all’inizio di La preda perfetta, ovviamente la testa di Frank, le idee sprecate (belle per questo) di Clown, le tecnologie domestiche di Melbourne, il ghiaccio in Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate. E aspettare sempre il prossimo film come se fosse il migliore.

E a tutti i lettori del mio blog, un buon anno di cuore.

Annunci