addams-family-thing-1

Con il consueto ritmo da bradipo di queste settimane, aggiorno il mio spazio con una segnalazione che mi riguarda direttamente:

Il corpo nel cinema. Storie, simboli e immaginari (Bruno Mondadori, 16 euro) è il mio nuovo libro. Si tratta di una ricognizione sulla rappresentazione (e le pratiche) del corpo nel cinema, tra storiografia e viaggio nell’immaginario. Breve (poco più di 100 pagine), sintetico ma vivace – almeno nelle speranze – tiene a proporre una piccola mappa del corpo e della settima arte. Continua a leggere “Il corpo nel cinema”