Ipotesi-sulla-morte-di-Giuseppe-Pinelli-YouTube

Ben ritrovati dopo la lunga estate. Il blog, come vedete, ha avuto un piccolo restyling, non troppo serioso per non far sembrare eccessivo l’approccio accademico. Anzitutto, i credits: lo zombie con la macchina da presa al posto della testa – una perfetta icona per noi onnivori – è opera dell’artista c.bavota (questo letteralmente il suo nome d’arte) che ringrazio per aver messo a disposizione gratuitamente il logo. Il resto è semplicemente uno dei “themes” proposti da WordPress: in verità, mi premeva soprattutto organizzare meglio la homepage e uscire dallo schema classico del blog con l’articolo più nuovo che scalza quello vecchio. Ovviamente, a causa della mia inettitudine, il sito rimane particolarmente spartano, ma è anche in fondo un modo per ricordare che è lo spazio di un docente e critico che non ha vergogna a definire il proprio lavoro “intellettuale”, e un po’ di imbranataggine ci sta anche bene.
Riprendiamo dunque da una delle attività più belle, la lettura e recensione di (due, in questo caso) libri di cinema. Continue reading “La rentrée: da Antonioni al cinema politico”

Annunci