persona

 

Nei film studies non abbiamo fatto altro, da decenni, che processare l’esistenza stessa del cinema, chiederci perché abbia avuto una tale influenza sociale e culturale, e in buona sostanza porci domande sulla sua essenzialità. Alcuni recenti volumi – che abbiamo impiegato parecchio tempo a leggere, anche perché a loro modo impegnativi e densi – ci propongono da diverse prospettive riflessioni sia di tipo scientifico sia di tipo socio-mediologico, e in qualche modo dialogano tra di loro perché si avventurano – da diverse prospettive – su quello che noi siamo (diventati) rispetto ai media. Continua a leggere “L’empatia postmediale”