Con la Mostra del Cinema indirizzata verso la conclusione, Dunkirk in testa al box office con un war movie da cinema-cinema di un regista che odia i piccoli schermi, Eraserhead in grado di ottenere eroiche medie copie nella manciata di sala in cui esce, e qualche segnale positivo dal pubblico (forse uscito dal torpore estivo), le prospettive di rilancio della cultura cinematografica si fanno lievemente più ottimistiche. Accademicamente parlando, al di là delle vertenze sindacali e degli scioperi, ci si prepara a un autunno molto intenso, con appuntamenti, convegni, uscite editoriali e nuove iniziative di cui daremo via via informazione.

Continue reading “Il ritorno degli autori e le promesse del cinema”

Annunci