Il dibattito cinefilo sta fissandosi su due poli. Il primo è mother! di Darren Aronofsky, un film che – piaccia o meno – mette a dura prova le categorie critiche e soprattutto i mezzi estetici con cui si commenta il cinema (per esempio, la sensazione è che ci sia poca consapevolezza del rapporto di certo cinema di oggi con l’arte contemporanea dagli anni Novanta a oggi). Il secondo è ovviamente Blade Runner 2049, di cui però sarà meglio riparlare una volta che sarà stato distribuito, recepito e visto da una più ampia comunità di spettatori e commentatori. Nel nostro piccolo, intanto, continuiamo a segnalare uscite e appuntamenti di cultura cinematografica pensata, scritta e divulgata.

Continua a leggere “Streaming, produzione, televisione e la fascinazione della ricerca”