L’intensità del momento è fuori discussione. A Cannes, leggendo da lontano, si ha la sensazione che si stia svolgendo un’edizione di forte rilancio qualitativo. Game of Thrones è appena finito e – pur tra alti e bassi – sta generando volumi massicci di interazione critica, oltre ai bilanci che inevitabilmente porta con sé un prodotto lungo otto stagioni. Intanto persino il cinema d’autore batte un colpo, con il nuovo (bellissimo) film di Almodóvar in sala e quello di Bellocchio in arrivo. Insomma, periodo esaltante per l’audiovisivo, che coincide anche con l’avvio del progetto “Estate al cinema”, con il segno + (era ora) sugli incassi italiani annuali 2019 e con la corsa di Avengers: Endgame a diventare il maggior incasso di sempre, inflazione esclusa. Ce n’è di che gioire per tutte le analisi e gli studi che se ne potranno fare.

Continua a leggere “Le mutazioni del cinema, dei media, delle rappresentazioni”

Annunci